(iStockphoto)

Neurofeedback: la musica come sinfonia cerebrale

Una nuova tecnologia per attenuare disturbi psicosomatici e del comportamento

 

La musica è matematica, al suo codice e alla sua coerenza il cervello risponde in termini di benessere.

La sinergia tra neuroscienze, informatica e fisica ha permesso di realizzare il Neurofeedback, una tecnologia che utilizza la musica come vettore e strumento per allenare il cervello migliorandone il livello cognitivo ed emotivo, con effetti positivi su disturbi psicosomatici e del comportamento.

Ce ne parlano Alessia a Caracciolo e la sua ospite, la psicoterapeuta Marta Zighetti.