(iStockphoto)

Quasi quasi non esco più

Dopo mesi di isolamento il ritorno alla vita normale per alcuni può essere un problema

 

L’avvio della nuova fase di allentamento delle misure prese per contrastare il coronavirus, con le riaperture di esercizi commerciali, scuole, palestre e musei, ci sta via via traghettano lontano da quel periodo buio. C’è chi però fatica a lasciarsi tutto alle spalle, perché dopo mesi di isolamento sociale ha trovato una nuova dimensione. La chiamano sindrome della capanna: in una situazione di pericolo la casa diventa l’unico luogo dove ci si sente protetti.

Come tornare, quindi, pian piano alla vita normale senza paura?
Angelica Arbasini lo ha chiesto allo psicologo e psicoterapeuta Stefano Barbero.