(iStockphoto)

Stryx

Le streghe tornano (?) in Ticino d’estate

 

Cardinale e segretario del Papa, poi arcivescovo di Milano, Carlo Borromeo fece opere buone e di carità. Ma nel suo compito di difensore della chiesa cattolica, arse vivi donne e uomini con l’accusa di eresia. Si dice avesse in odio le donne, si vantava di non averne mai guardata una negli occhi. Quanti furono effettivamente mandati al rogo purificatore da Carlo Borromeo -San Carlo Borromeo- non lo sapremo mai: decine, centinaia, migliaia? L’archivio della Santa Inquisizione della Diocesi di Milano tra ‘300 e ‘700 fu volutamente distrutto. Ci sono carte che documentano però il passaggio di Borromeo nelle valli svizzere e la sua caccia alle streghe. E proprio a queste carte si ispira la sceneggiatura di Stryx, una serie web locale che manca solo di essere girata.

Un progetto di produzione diffusa in tempi pandemici, tempi difficili. Claudia Demircan ne parla con una delle realizzatrici e -si spera- attrici.