(iStock)

Un virtuale molto reale

Con l’olografia immersiva il qui e ora annulla le distanze

 

Olografia immersiva e streaming a latenza pressoché zero.
Se dovessimo spiegare l’olografia con un esempio, useremmo il modo in cui i personaggi di Guerre stellari si… “videochiamano”. Con le nuove tecnologie si è superato anche questo modello, e oggi grazie all’olografia si possono far comparire, oltre a persone, scenografie ed effetti visivi creando così un’esperienza completa e interattiva, in cui le distanze fra chi si trova nel luogo dell’evento e chi vi partecipa come ologramma sono annullate.

Sistemi concepiti per tivù e teatro, così come per fiere o altre occasioni aziendali. Ci sta lavorando un’azienda presente anche in Svizzera, scopriremo di più con Andrea Rigazzi.