L'illustrazione di “Cose da fare a Francoforte quando sei morto”, di Matteo Codignola
L'illustrazione di “Cose da fare a Francoforte quando sei morto”, di Matteo Codignola (adelphi.it)

Buchmesse inedita

Incontro con Matteo Codignola autore di “Cose da fare a Francoforte quando sei morto”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È un libro spassoso, intenso, inaspettato. Un libro che ci porta alla fiera del libro di Francoforte, la più grande del mondo, il luogo dove tutti gli editori vanno a cercare il libro da inserire in catalogo. Un libro che è un viaggio,, che è una lunga telefonata, che è un omaggio alla Svizzera, che è un cordon bleu, che è “tutto vero”, incredibilmente tutto vero e divertente. Matteo Codignola, art director, editor, traduttore (tra gli altri di Mordecai Richler) e scrittore, vive quel mondo e quelle manifestazioni e ce le racconta con ironia e spessore.

Matteo Codignola, Cose da fare a Francoforte quando sei morto, Adelphi, 2021.

Menti contaminate

Inquinamento atmosferico e patologie psichiatriche – Uno studio inglese evidenzia una correlazione
Inquinamento atmosferico e patologie psichiatriche – Uno studio inglese evidenzia una correlazione

Che l’inquinamento atmosferico incidesse sulla buona salute di cuore e polmoni in particolare è cosa nota, che avesse una relazione anche sulle malattie neuropsichiatriche lo era un po’ meno. Un tassello importante per la ricerca arriva da uno studio del King College di Londra. Ne abbiamo parlato con il giornalista scientifico dell’agenzia F5 Gabriele de Palma.