(Reuters)

Un anno all'insegna della violenza

con Julie Arlin e Alessio Veronelli

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A chiusura del 2020 il Messico fa i conti con un anno di violenza. La pandemia ha sì cambiato la quotidianità ma non la propensione del Paese a comportamenti efferati. A due anni dall'insediamento di un'amministrazione che aveva promesso un approccio diverso al crimine, i conti non tornano. La collaboratrice Laura Daverio, in collegamento da Città del Messico, ci illustra fatti e cifre.

Quando la rabbia ci rende creduloni

Quando siamo arrabbiati siamo più creduloni e, di conseguenza, siamo anche più facilmente vittime delle fake news. Uno studio lo ha appena dimostrato. Ci racconta tutti i dettagli il giornalista Raffaele Mastrolonardo.