La Svizzera ha scelto la strategia della vaccinazione (keystone)

Offensiva vaccini

Oggi le nuove misure per incentivare le vaccinazioni, mentre il virus indietreggia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Berna dal Consiglio federale si attende oggi l'annuncio di un'offensiva di vaccinazione per le prossime settimane, le nuove misure con le quali il governo vorrebbe aumentzare significativamente il tasso di persone vaccinate, che in Svizzera continua a restare relativamente basso (61% di vaccinati con due dosi). A Modem ne approfittiamo per rifare il punto della situazione, riparlare dell’evoluzione epidemiologica che da alcuni giorni ci consegna cifre rassicuranti, della diffidenza persistente di una fetta importante della popolazione elvetica nei confronti dei vaccini anti-covid, dell’arrivo di nuovi e promettenti medicamenti e del disaccordo che alcuni professionisti mantengono nei confronti della gestione della pandemia.

Con

Enos Bernasconi, caposervizio malattie infettive Eoc e vice primario all'Ospedale regionale di Lugano

Bernardino Fantini, professore onorario di storia della medicina, Uni Ginevra

Giacomo Nobile, pediatra, presidente dell'Associazione pediatri Svizzera italiana

Intervista registrata a Roberto Ostinelli, medico generalista, da tempo critico sulla campagna di vaccinazione

Modem su Rete Uno alle 8.20, in replica su Rete Due alle 19.25. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay