Edizione del 06.12.2017

Sotto il tunnel... fuori dal tunnel?

Miracolo della tecnologia e della perseveranza elvetica ma anche fonte di preoccupazioni locali delle regioni bypassate, il tunnel di base del San Gottardo ha avvicinato molto il Ticino al resto della Svizzera; nel recente passato la Valle Leventina ha tuttavia manifestato il timore di venire ulteriormente isolata e penalizzata sul fronte economico.

Al di là dell’inaugurazione di Alptransit, la Leventina si trova confrontata con i tipici problemi della regione periferica: lo spopolamento, la battaglia per salvare ciò che resta delle infrastrutture e dei servizi di base e il tentativo di fornire nuova linfa a un’economia dalle prospettive limitate, sia sul piano industriale sia su quello del turismo, fino a toccare l’ambito sportivo. Eppure i segnali incoraggianti non mancano: come incanalare gli sforzi a favore della valle? Quale il ruolo di Cantone, comuni e privati in questo impegno?

Modem ne ha discusso in pubblico con vari attori martedì 5 dicembre alle 20.15 nell'Aula Magna del Centro scolastico di Faido:

  • Christian Vitta, responsabile del Dipartimento delle finanze e dell’economia Cantone TI
  • Raffaele De Rosa, direttore dell’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e valli
  • Roland David, sindaco di Faido
  • Roberto Ballina, direttore della Tensol Rail di Giornico
  • Hans Bandi, piccolo imprenditore di Airolo
  • Gianluca Bianchi, sindacalista UNIA

Ascolta l'edizione integrale del dibattito:

Ogni centesimo conta, ti aspettiamo

Seguici con