L’era degli spalloni

Il fenomeno del contrabbando nelle valli Grigioni italiane

venerdì 01/07/16 19:10
Edizione del 01.07.2016

Il contrabbando esiste da quando esistono i confini ma le vie di comunicazione tra la Lombardia e la Svizzera italiana, particolarmente impervie, hanno favorito il traffico di beni eludendo i controlli doganali. Una storia di fatica e talvolta sangue che per molti ha costituito una vera e propria risorsa per sfuggire alla povertà  in tempi dove, come scrisse in una poesia Grytzko Mascioni, le patate gonfiavano più dure che le pietre, nei campi.

Ne discutiamo con l’ispettore scolastico Dante Peduzzi che in passato nell’ambito di un progetto Interreg ha avuto modo di approfondire il tema.  Parliamo inoltre della sezione dedicata al contrabbando nel museo Casa Besta di Brusio, dei ricordi di quei tempi con una ricercatrice bregagliotta e ascolteremo la voce di Davide Van de Sfroos che ai contrabbandieri ha dedicato una canzone

Un'estate con la RSI

Seguici con
Altre puntate