La porta della valle

Poschiavo festeggia la nuova stazione RHB

venerdì 23/08/19 19:10
Edizione del 23.08.2019

Questa edizione è dedicata alla nuova stazione ferroviaria di Poschiavo. Sono stati investiti 35 milioni franchi, ma i vantaggi non sono relativi esclusivamente allo stabile ma anche agli orari dei treni. La ferrovia Retica promette meno ritardi e un orario più cadenzato dei treni verso sud e verso nord.

Con Paolo Sterli, responsabile del settore sud della Ferrovia retica e Kaspar Howald, direttore dell’ente turistico Valposchiavo discutiamo di strategie turistiche nonché del successo del trenino rosso e del pacchetto Bernina Express. Può la sola stazione fare da “calamita”?

C’è stato un aumento lento ma progressivo dei turisti trasportati sulla linea del Bernina. Oggi sono un milione e due, 235 mila dei quali scelgono la variante del Bernina Express. Ma la valle è pronta per accogliere un numero maggiore di ospiti?

Una cosa è certa, il trenino rosso per la Val Poschiavo rappresenta linfa vitale. In futuro perciò non si dovrà dormire sugli allori perché nonostante il successo del prodotto turistico, ancora le cifre sono in rosso. La copertura dei costi arriva infatti “solo” all’85 percento. C’è inoltre la concorrenza della vicina Tirano. Tirano capolinea, Tirano che approfitta in modo esemplare dei viaggiatori che scendono dal trenino rosso.

Champions League: PSG - Real Madrid

Seguici con
Altre puntate