Nadja Zela

Greetings To Andromeda. Requiem, di Marco Kohler

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nella storia del rock il requiem è merce rarissima. Uno di questi porta la firma della cantautrice zurighese Nadja Zela. Un doppio album magnifico intitolato “Greetings to Andromeda. Requiem” (2020 Patient Records) dedicato alla morte del marito e fumettista Christophe Badoux, e ispirato dal lutto, dalla sofferenza ma anche dalla ricerca e dalla rinascita.

Nadja Zela ha composto un’opera di grande spessore artistico che non ha eguali nella storia musicale rock svizzera, il disco più importante e profondo uscito nel nostro paese nel 2020.

Nadja Zela ci prende per mano e ci accompagna in una foresta popolata da creature, spiritelli e animali, invitandoci a ritrovare l’essenza, la curiosità e l’entusiasmo dei bambini.

Prima dell’intervista la musica di Der Elektrische Mann e The Green Flamingos. La chiusura è con Rio Wolta, l’ospite della puntata successiva.