Ladro di minuzie (2./2)

A cura di Emanuela Burgazzoli

  • Condividi
  • a A

La prima raccolta poetica nel 1969, I giorni feriali; nel 1984 il primo libro di narrativa, Terra mattaˮ . Due opere per un doppio esordio, quello del poeta e narratore Alberto Nessi, nato a Mendrisio nel 1940. Un giovane maestro di scuola che ha incontrato e coltivato la letteratura, mettendo al centro della sua poetica la marginalità e la quotidianità, ma anche la voce dell’altro, che sia un giovane immigrato sul treno o un fiore selvatico sui fianchi della Valle di Muggio, dove lo scrittore risiede da anni. Raccontando i suoi luoghi, Nessi ha conquistato nel tempo un pubblico che travalica i confini della Svizzera italiana. Nel 2016 gli è stato conferito il Gran Premio svizzero di letteratura. E nell’anno del suo 80esimo compleanno l’uscita di tre pubblicazioni conferma che la vitalità della sua scrittura non accenna a rallentare.