Mirko D’Urso
Mirko D’Urso (TiPress)

Fra le iniziative sul territorio

Con Elizabeth Camozzi e Raffaella Biffi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 
 

Dalle 09.00 alle 10.00: Dall’etnobotanica, ai viaggi in Sudamerica, per poi tornare anche a casa ed iniziare a dirigere la sezione Ticino di ProNatura, che proprio quest’anno compie i suoi primi 60 anni di vita. Si chiama Serena Britos, è etnobiologa e dallo scorso maggio dirige per l'appunto Pro Natura Ticino. Una donna dalle mille risorse: una mamma, una scienziata, una studiosa e anche una viaggiatrice avventurosa, avendo speso 6 anni in Uruguay con la famiglia, dove con il marito gestiva un agriturismo.

Dalle 10.00 alle 11.00: Marcel Prust ebbe a dire che “Il mondo non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale”. Incarna bene queste parole l’attore e direttore del Movimento Artistico Ticinese (MAT) Mirko D’Urso, il quale non solo si è sempre impegnato nella Svizzera italiana per rendere possibili, a giovani e ragazzi, di venire in contatto con l’arte (dalla danza, al canto, fino alla recitazione), ma durante un momento così difficile qual è stato quello dell’Emergenza Coronavirus, Mirko ha militato in prima linea come volontario, formando una squadra che aiutasse persone bisognose del nostro territorio. Un’esperienza che parla di vita, di coraggio, di servizio e di condivisione; elementi che sono parte intrinseca anche del MAT, centro che quest’anno propone diverse colonie estive per impiegare il tempo dei giovani in modo ludico-didattico.