Riaprono le scuole: allievi andate a piedi, anzi con il Pedibus

Con Antonio Bolzani

lunedì 08/01/18 13:00
Pedibus Riaprono le scuole: allievi andate a piedi, anzi con il Pedibus 08.01.18

Come andare a scuola: a piedi, in bus o in auto? O magari, meglio ancora, con il Pedibus? Ebbene, oggi, approfittando della riapertura delle scuole dopo le vacanze natalizie, parliamo del Pedibus. Di cosa si tratta? È un’occasione per andare a scuola a piedi ma sicuri grazie a degli accompagnatori che si mettono a disposizione per seguire i bambini lungo il tragitto da casa a scuola; il percorso, quindi, è sicuro poiché le allieve e gli allievi vengono accompagnati da pattugliatori ufficiali. Noi oggi vogliamo offrire qualche utile consiglio e alcune preziose informazioni sull’organizzazione del Pedibus, rispondendo anche ad alcune domande legate a questa iniziativa che di solito parte dai gruppi locali dei genitori. Ad esempio: quali sono le regole più importanti per la sicurezza dei pedoni-bambini? Come trasmetterle nel modo più efficace? Quanti bambini può accompagnare un solo adulto? È meglio che l’accompagnatore adulto si ponga alla testa o alla fine del Pedibus? Perché alcune strisce pedonali non vengono riverniciate e non tutti gli specchi agli incroci vengono sostituiti? Le impronte colorate per terra per indicare i percorsi più sicuri sono una buona idea? Meglio camminare a due a due o in fila indiana? A questi e ad altri interrogativi e dubbi rispondono i nostri esperti.

Ospiti:
Giovanni Carenini
, direttore delle Scuole comunali di Capriasca
Caterina Bassoli, coordinatrice "Pedibus Ticino" per l’ATA, l’Associazione traffico e ambiente

Per saperne di più:
Pedibus

Le Storie di prima serata

Seguici con