Il Beato Manfredo e Riva San Vitale

Con Lara Montagna e Massimo Scampicchio

  • Condividi
  • a A

L'ultima domenica di gennaio si festeggia a Riva San Vitale il Beato Manfredo Settala, eremita sul monte San Giorgio, morto il 27 gennaio 1217.
Il sabato che precede la festa viene benedetto il "pane del beato".
L'onere e la distribuzione di oltre 1'600 pagnotte ai residenti e ai patrizi fuori Comune è a carico del Patriziato. Secondo alcuni documenti custoditi nell'archivio patriziale, questa usanza risale almeno al 1632. Si ricorda il miracolo del Beato che durante una grande siccità fece crescere nella zona un campo di grano e la trasformazione delle pietre in pane.
Nel 2017 per la ricorrenza dell'800.mo il Comune ha voluto che fosse distribuito anche il sale, allacciandosi ad un vecchio lascito.

Nel 2022, per il secondo anno di fila, causa la pandemia, tutti questi festeggiamenti non si celebreranno, ma noi vogliamo parlarvi comunque del Beato e ricordarlo attraverso i tanti ospiti che ci verranno a trovare. Il Sindaco Antonio Guidali, Il Presidente del Patriziato Lorenzo Vassalli, la memoria storica nonché usciere comunale per quarant’anni, Nicolao Ferrari.

E poi, la regina della commedia dialettale, la rivense Leonia Rezzonico.
Parleremo anche dell’atelier la Ru.dera, che si impegna nel restauro di oggetti del passato, creando delle vere e proprie opere d’arte.