Che c’è in Radio-TV? Matteo Pelli racconta e si racconta

Con Antonio Bolzani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

Il suo ritorno alla RSI è stato per certi versi clamoroso e inaspettato, suscitando discussioni e dibattito nel cosiddetto “paese reale”: stiamo parlando di Matteo Pelli che ha scelto di rientrare in quella che è stata la sua prima famiglia radiotelevisiva. Personaggio popolarissimo nella Svizzera italiana, Matteo iniziò a lavorare per la nostra azienda nel 1998, prima di diventare l’apprezzato direttore di Radio 3i e di TeleTicino. A 43 anni si è rimesso in gioco e alla RSI, dal primo agosto scorso, dirige il Dipartimento programmi e immagine. Nell’estate dei grandi ritorni -Cristiano Ronaldo che si è trasferito da Torino a Manchester, sponda United-, Pelli ha lasciato Melide per Besso e Comano: distanze geografiche ravvicinate, ma mondi, scenari e aspettative per certi versi molto differenti.
A Millevoci con Matteo Pelli ripercorriamo la sua carriera e le sue diverse tappe nell’ambito dei media e diamo uno sguardo alle novità radiotelevisive, ai palinsesti e ai programmi futuri della RSI.