(c) Helvetas Swiss Intercooperation)

I 20 anni di Helvetas nella Svizzera italiana: cosa rappresenta l’aiuto alla cooperazione?

Con Nicola Colotti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

I vent’anni di Helvetas nella Svizzera italiana, ci danno lo spunto per parlare di aiuto umanitario, cooperazione allo sviluppo e in generale di organizzazioni umanitarie che cercano con costanza e competenza di arrivare là dove politica ed economia spesso si arenano. L’evoluzione del concetto stesso di organizzazione umanitaria è cambiato in questi ultimi vent’anni aprendosi a nuove realtà e nuove metodologie di intervento. Oggi Helvetas dispone di team di consulenza che offrono servizi in vari settori della cooperazione allo sviluppo: approvvigionamento idrico, agricoltura, commercio, ambiente, fino ad ambiti più sociali come la formazione, la democrazia e la pace. Anche Comundo, la maggiore organizzazione svizzera di cooperazione allo sviluppo attraverso l’interscambio di persone si occupa di tematiche sociali quali “democrazia e pace, ambiente, diversità, religioni, con oltre 100 cooperanti in 11 paesi africani. Cosa significa oggi cooperazione allo sviluppo vista dalla Svizzera verso il mondo che ci circonda. Perché vale la pena aiutare anche finanziariamente queste Organizzazioni non governative?      

Ospiti:
Isabella Medici
, Team leader Ufficio Svizzera italiana di Helvetas
Gloria Spezzano, responsabile comunicazione Helvetas Svizzera italiana
Corinne Sala, direttrice per la Svizzera italiana di Comundo
Pierluigi Agnelli, direttore paese di Helvetas in Mozambico