Il Totem RSI racconta…tramite il suo portavoce Theo Maeusli

venerdì 22/08/14 22:30

Per valorizzare i contenuti dei suoi archivi in un contesto territoriale e di mandato di servizio pubblico, la RSI ha realizzato in collaborazione con la SUPSI e con il sostegno della CORSI (Società cooperativa per la Svizzera di lingua italiana) il progetto Totem. Si tratta di uno strumento interattivo basato sulla tecnologia multi-touch che offre l'accesso a contenuti multimediali (audio, video, foto e testi) custoditi negli archivi della RSI. Uno schermo interattivo permette all'utente di navigare in modo autonomo e intuitivo in un'ampia selezione di documenti che promuovono la scoperta e la riscoperta della memoria sociale e culturale del territorio. Fino ad oggi ne sono stati realizzati due: il primo esemplare è stato dedicato alla Val Bregaglia e si trova presso il Municipio di Promontogno, il secondo dedicato alla Valle Leventina si trova presso il Museo di Leventia a Giornico. Quello del Monte San Giorgio è il terzo, il primo istallato nel Sottoceneri.

Theo Maeusli, responsabile della valorizzazione degli archivi RSI, ha accettato di essere per “Sinceramente” portavoce del “pensiero” di una macchina, il Totem RSI, appunto.

Jamie Oliver: Menù in 15 minuti

Seguici con