(iStock)

Italiano e plurilinguismo in Svizzera

Con Daniele Rauseo e Isabella Visetti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Italiano e plurilinguismo in Svizzera

Italiano e plurilinguismo in Svizzera

Con Daniele Rauseo e Isabella Visetti

 
 

La scorsa settimana sono stati resi noti i primi risultati della seconda indagine sulla lingua, la religione e la cultura realizzata l’Ufficio federale di statistica ha pubblicato (UST). Dai dati emerge che il plurilinguismo in Svizzera è aumentato rispetto al 2014, l’inglese è la lingua extranazionale più diffusa, oltre a essere quella maggiormente studiata e l’italiano risulta parlato dal 15% della popolazione svizzera.

Questo studio è l’occasione per fare il punto sulla salute dell’italiano nell’amministrazione federale e nelle aule del parlamento, nel cantone dei Grigioni e nel paese in generale, e raccontare il lavoro del Forum per l’italiano in Svizzera. Un’occasione anche per fotografare la situazione del plurilinguismo, così importante per la coesione nazionale, perché capire e capirsi rinsalda i legami fra regioni linguistiche.

Ospiti:
Matteo Casoni, ricercatore all'Osservatorio linguistico della Svizzera italiana
Marco Romano, consigliere nazionale e copresidente intergruppo parlamentare ITALIANITÀ, membro di comitato del Forum per l'italiano in Svizzera
Anna Giacometti, consigliera nazionale e copresidente intergruppo parlamentare ITALIANITÀ
Nicoletta Mariolini, delegata federale al plurilinguismo
Aixa Andreetta, segretaria generale della Pro Grigioni italiano

Ufficio federale di statistica - Aumento del plurilinguismo in Svizzera: il 68% della popolazione usa regolarmente più di una lingua

Plurilinguismo