Il Cantone non pagherà le indennità di lavoro ridotto
Il Cantone non pagherà le indennità di lavoro ridotto (Ti-Press)

Medicina no Covid

Con Elisa Manca e Sarah Tognola

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Medicina no Covid

Medicina no Covid

Con Elisa Manca e Sarah Tognola

 
 

Il timore del contagio da Covid 19 ha diminuito gli accessi ai servizi diagnostici e alle strutture ospedaliere per la prevenzione e il trattamento di diverse patologie. Nella Svizzera italiana, durante il primo lockdown si è registrato il 43% di calo di presenze nei pronti soccorso dell‘Ente ospedaliero cantonale. In questa seconda ondata il calo si aggira attorno al 20%. Significa che la gente ha meno paura di infettarsi?

D’altro canto, anche il sistema sanitario sta cercando nuove soluzioni per curare tutti, non solo le persone che hanno il Covid. 

Ma quando si deve assolutamente andare dal medico? Ci sono operazioni, cure, che si possono rimandare? Quando un intervento può essere definito “non urgente”? L’abbandono delle cure potrebbe avere un impatto negativo sulla salute e sull’intero sistema sanitario? Sono le domande che abitano attualmente le nostre quotidianità.

Ospiti:
Pietro Majno-Hurst
, primario e capo del Dipartimento di chirurgia dell’Ospedale regionale di Lugano
Elisa Galimberti, psicologa ATP-Associazione ticinese psicologi e FFP-Federazione svizzera psicologi
Alba Masullo, direttrice Lega ticinese contro il cancro
Alberto Chiesa, presidente medici di famiglia