Yuri Ganus, direttore generale della Rusada
Yuri Ganus, direttore generale della Rusada (Reuters)

La Russia contesta la decisione della WADA

Inviata una lettera formale contro l'esclusione da Mondiali e Giochi, ora tocca al TAS

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'agenzia antidoping russa non ci sta, e ha annunciato di aver inviato alla WADA una lettera formale contro l'esclusione da Mondiali e Giochi Olimpici per i prossimi quattro anni. La conferma arriva dal direttore generale della Rusada stessa, Yuri Ganus, che ha ufficializzato l'inoltro dei documenti contestanti le sanzioni promulgate ad inizio mese, in seguito alla falsificazione dei dati di laboratorio forniti agli investigatori. Conformemente alla procedura, la palla passa ora al TAS, che si esprimerà in maniera definitiva sulla questione.

Condividi