La vecchia e nuova proprietà
La vecchia e nuova proprietà (Ti-Press)

A Lugano prende vita l'era Mansueto

Ufficializzato il passaggio di consegne, si attende l'approvazione della SFL

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Di Diego Medolago

Questa volta sembra davvero essere andata in porto la cessione del Lugano da parte di Angelo Renzetti. Dopo la travagliata parentesi De Sousa-Valbusa, ecco iniziare l'era targata Joe Mansueto. Il presidente, che resterà a capo del Consiglio d'Amministrazione almeno fino al rinnovo della licenza, ha salutato con poche parole: "Ho avuto grandi soddisfazioni nei miei 11 anni di presidenza, ma la cessione è la vittoria più importante. Grazie Joe, benvenuto a Lugano".

Lugano è una città speciale e vogliamo costruire qualcosa di altrettanto speciale Joe Mansueto

In collegamento via zoom da Chicago, il proprietario dei Fire in MLS si è presentato con un breve discorso: "L'annuncio di oggi non riguarda me, ma il club. Chicago e Lugano saranno partner, non voglio pensare a un farm team. Vogliamo trattare il club con rispetto, perché sappiamo quanto è importante per la gente". L'obiettivo? "A lungo termine vogliamo portare il club a vincere il campionato e la Coppa, siamo ambiziosi". Da risolvere però il nodo del polo sportivo: "Stiamo seguendo e supportiamo l'idea del nuovo stadio, in caso non andasse in porto non abbiamo un piano b, decideremo al momento e valuteremo".

Vogliamo sia sviluppare i giovani talenti ticinesi che guardarci intorno a livello globale per costruire una grande squadra Joe Mansueto

Presentati anche due nuovi membri del Consiglio d'Amministrazione: Martin Blaser, che fungerà anche da CEO della società bianconera e Georg Heitz. Il primo è a capo della Ringier Sports AG, mentre il secondo svolge il ruolo di direttore sportivo dei Chicago Fire. Tra lo staff per ora non sono in preventivo stravolgimenti, Abel Braga e Marco Padalino dovrebbero rimanere. Tutto sembra dunque pronto per questo nuovo capitolo in riva al Ceresio, in attesa dell'approvazione definitiva del passaggio di consegne da parte della Swiss Football League.

 
 

 

 

 

 

Condividi