Il sorriso di chi ha centrato l'obiettivo
Il sorriso di chi ha centrato l'obiettivo (rsi.ch)

"In questo raduno stavamo molto meglio"

Tami, Yakin, Freuler e Seferovic commentano il periodo valso la salvezza in NL

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due partite e due vittorie. Nell'ultima parte della rassegna di Nations League che precede gli imminenti Mondiali la Nazionale ha trovato quei sei punti, contro Spagna e Cechia, che le servivano per salvare il posto nella League A. Una Svizzera diversa rispetto a giugno, ma come mai? "In questo raduno stavamo molto meglio, a giugno avevamo diversi giocatori che non stavano benissimo dal punto di vista fisico", sulla stessa lunghezza d'onda hanno commentato Murat Yakin e Pier Tami.

L'obiettivo era rimanere nella League A, ma adesso ci focalizzeremo sul Mondiale Pier Tami

Chiuso in bellezza il percorso nella competizione europea, ora i rossocrociati possono concentrarsi su tutta la linea sulla rassegna qatariota. "Ai Mondiali ci si deve aspettare un Svizzera che giochi come in queste partite - ha spiegato il tecnico della Nati - Abbiamo fatto bene con Portogallo, Spagna e, a tratti, anche questa sera, sappiamo far girare bene la palla e siamo dinamici, ma dobbiamo stare un po' più attenti sul lato difensivo".

 
 
 
Condividi