Il numero 10 mette in guardia contro gli ex
Il numero 10 mette in guardia contro gli ex (Ti-Press)

"Vedremo chi sta meglio mentalmente"

Bottani e Croci-Torti lanciano la ripresa in campionato contro il Sion

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano ricomincia il proprio cammino in Super League affrontando, in parte, il proprio passato. Nella sfida in programma oggi al Tourbillon contro il Sion (in diretta alle 14h15 su Rete Uno), i bianconeri si ritroveranno contro oltre a Numa Lavanchy, anche l'ex allenatore Fabio Celestini ed il fresco di trasferimento (tra qualche polemica) Reto Ziegler.

"Sarà una partita un po' speciale, anche fatta di nervosismo - ha spiegato Mattia Bottani - Sappiamo che gli ex giocano con il coltello tra i denti, anche per dimostrare alla società il loro valore. In ogni caso la pausa così lunga è un'incognita per tutti. Abbiamo voglia di riprendere a giocare le sfide che contano, però soltanto al fischio di inizio si capirà chi è più pronto mentalmente".

Lo schiaffo con il Sankt Pauli ci ha fatto bene. Da lì in poi ho visto una squadra molto concentrata Mattia Croci-Torti

E l'aspetto mentale conterà anche nella partita a scacchi che si svolgerà sulle due panchine con Mattia Croci-Torti a dover fronteggiare uno dei suoi maestri. "Sappiamo che Fabio darà subito un'impronta alla sua squadra - ha detto il mister bianconero - Conosciamo comunque i loro difetti, perché ne hanno, e cercheremo di sfruttarli a nostro vantaggio. In Vallese andremo a fare qualcosa di grande".

Condividi