Agli ordini del coach
Agli ordini del coach (rsi.ch)

Ambrì, è una vigilia di derby con tante domande

Luca Cereda resta in attesa di risposte soprattutto da Kozun, Regin e D'Agostini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Ariele Mombelli

È difficile immaginarsi l'Ambrì che scenderà in pista nel terzo derby stagionale, in programma domani alla Gottardo Arena prima dell'incontro di sabato in casa del Berna. La situazione degli indisponibili, tra infortuni e malattie, non permette a Luca Cereda di potersi sbilanciare riguardo al line-up con il quale i biancoblù affronteranno il Lugano. Sul ghiaccio nell'allenamento odierno non si è visto Kozun, ammalato, ma c'erano Regin e D'Agostini. "Tutti rappresentano un'opzione per domani, ma la verità è che solo la notte, il warm up mattutino e le loro relative condizioni ci diranno se potremo contare su di loro o meno", ha detto il coach ticinese, che dunque potrebbe ritrovarsi con l'imbarazzo della scelta sul fronte stranieri, ma pure con più di una defezione. Di certo non ci sarà Cajka, che continuerà a giocare con i Ticino Rockets.

I primi due derby sono stati una battaglia, la partita di domani non sarà da meno Luca Cereda

Fatto sta che in pista si sono viste delle linee alquanto rimescolate, fatta eccezione per la certezza rappresentata da Zwerger, Grassi e Pestoni. A comporre gli altri tre terzetti, erano Kneubuehler-Heim-Bürgler, McMillan-Regin-Trisconi e Bianchi-D'Agostini-Incir. Presenti anche Neuenschwander e Dal Pian, con quest'ultimo che ha preso il posto di Regin quando il danese ha posto fine anticipatamente al suo allenamento. Invariate invece le coppie di difesa, con Isacco Dotti che ha svoluto una seduta completa e potrebbe eventualmente riprendere il suo posto.

Se dovessimo avere delle assenze, toccherà ad altri assumersi maggiori responsabilità Luca Cereda

Intanto, dopo aver completato il primo turno di campionato, Luca Cereda ha tracciato un primo bilancio della stagione: "Nonostante arrivassimo da diversi cambiamenti durante l'estate ci sono aspetti che stanno funzionando molto bene. Vogliamo però insistere particolarmente sulle situazioni speciali, box play e powerplay, così come sul killer instinct. Se abbiamo raccolto meno di quanto seminato? Non lo so, penso ci siano partite che abbiamo perso che potevamo vincere e viceversa. Noi proviamo a concentrarci sulla prestazione, che se spesso è positiva sul lungo termine ti porta a raccogliere più risultati utili".

I terzetti d'attacco: Zwerger, Grassi, Pestoni; McMillan, Regin (Dal Pian), Trisconi; Kneubuehler, Heim, Bürgler; Bianchi, D'Agostini, Incir; Neuenschwander, Dal Pian

Le coppie di difesa: Fora, Z.Dotti; Hietanen, Fischer; Fohrler, Burren; Hächler, Pezzullo; I.Dotti

Portieri: Conz, Ciaccio

 

Condividi