"Un progetto troppo importante" (Keystone)

"Dal Lugano sei richieste, tre accolte e tre no"

Filippo Lombardi vuole trovare una soluzione per il futuro dei Rockets

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il futuro dei Ticino Rockets è in dubbio? Forse sì, forse no. Intervenuto ai microfoni di Rete Uno Sport, Filippo Lombardi ha però voluto spiegare la situazione sviluppatasi nella giornata di ieri, con il comunicato del Lugano al quale hanno replicato dapprima il Biasca e poi l'Ambrì. "L'accusa in sé è infondata", ha commentato il presidente dei biancoblù. "Ci sono state delle discussioni negli ultimi mesi e settimane. Su sei richieste avanzate dal Lugano, tre sono state accolte all'unanimità dai cinque azionisti e tre sono state respinte da tre azionisti su cinque", ha spiegato.

Ritengo non indifferenti i risultati ottenuti dal progetto in quattro anni di gestione comune Filippo Lombardi

Il numero uno del club leventinese ha poi confermato che l'obiettivo sarà quello di trovare una soluzione comune: "Bisogna continuare le discussioni con gli azionisti attuali o con eventuali altri azionisti. Resto fiducioso, l'importante è che tutto non cada vittima di personalismi o lotte di potere che non hanno niente a che fare con l'obiettivo finale".

 
Condividi