Loeffel va a bersaglio
Loeffel va a bersaglio (Keystone)
Berna
2 dr
Lugano
3 dr
  • 37' Henauer
  • 50' Andersson
  • 30' Riva
  • 60' Fazzini
Tabellino Risultati e classifiche

Il Lugano post pausa continua a vincere

Quarto successo in cinque partite per i bianconeri, che passano ai rigori a Berna

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano post pausa per la Nazionale continua a raccogliere successi. I bianconeri stavolta si sono imposti 3-2 ai rigori a Berna ed hanno centrato la quarta vittoria in cinque partite, nelle quali hanno conquistato 12 punti. Ed è una vittoria importante in ottica pre-playoff quella conquistata dalla squadra di McSorley, nona in classifica a +3 sul Ginevra undicesimo e a -1 dagli Orsi ottavi.

Ancora una volta McSorley ha lasciato in tribuna Hudacek e Irving e la fiducia riposta in Schlegel è stata ben ripagata dall'estremo difensore bianconero, che in un primo tempo equilibrato ha salvato in un paio di occasioni il risultato sfoderando interventi di grandissima classe.Dopo la prima pausa le coordinate del confronto sono cambiate, con i bianconeri che hanno preso sempre più il controllo del match fino ad arrivare a dominarlo, ma senza trovare la via della rete. Ai ticinesi per sbloccare il punteggio, come spesso accade in questo tipo di incontri, è allora servito un gol "sporco", ovvero una deviazione con un piede al 29'41" di Riva, fresco di rinnovo di contratto e al primo centro stagionale, con il disco poi sospinto in rete da un goffo intervento di Thiry. Contro l'andamento del gioco, Henauer ha però trovato l'1-1 7'01" più tardi, mettendo fine a 96'42" di imbattibilità di Schlegel.

A spezzare l'equilibrio per la seconda volta, la prima in favore degli Orsi, è stato un gol dell'ex, quello di Andersson, giunto al 49'28" in seguito ad una situazione letta male dal Lugano. L'HCL ha accusato il colpo e a lungo non è più riuscito a giocare in maniera pulita, ciò che ha reso estremamente complesso entrare nel terzo di difesa dei padroni di casa. Una superiorità numerica ha però permesso a Fazzini, con Schlegel richiamato in panchina per lasciar spazio ad un uomo di moviento in più, di firmare il 2-2 a 57" dalla fine dei tempi regolamentari. Dopo un overtime caratterizzato da un palo scheggiato da Carr e da un'occasionissima per parte si è arrivati ai rigori, poi proseguiti ad oltranza: Loeffel, due volte, e Fazzini sono andati a segno per i ticinesi, solo Varone e Fahrni, invece, per il Berna.

 
Condividi