Troppi contatti tra i giocatori dell'EVZ e quelli del Monaco in CHL
Troppi contatti tra i giocatori dell'EVZ e quelli del Monaco in CHL (Keystone)

Il coronavirus torna a far rinviare un match

Non si è giocata la partita tra Zugo e Davos per una serie di casi positivi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo spettro del coronavirus torna ad aleggiare sullo sport elvetico. È infatti stata rinviata la partita di martedì sera di National League che avrebbe dovuto opporre Zugo e Davos, a causa appunto di una serie di casi di positività al COVID-19 all'interno dell'EVZ. Casi questi che, come si sottolinea in uno nota stampa della Lega di hockey, sono emersi dopo che i Tori hanno disputato mercoledì a Monaco il match di Champions Hockey League. Negli ultimi giorni, un totale di 16 giocatori e 6 membri dello staff tecnico dei bavaresi sono risultati positivi e, anche se l'intera compagine dello Zugo è vaccinata, tre membri della squadra svizzera sono risultati pure positivi ieri con sintomi moderati.

Un fatto che ha indotto l'EVZ ad effettuare oggi un test antigenico rapido su tutti i membri della squadra e qui è emerso un altro caso di positività. Poiché altri 5 giocatori dello Zugo hanno mostrato sintomi lievi, si è deciso di fare anche un test PCR a tappeto che darà però i risultati stasera o domani. Pertanto la Lega ha deciso di posticipare il match, che si dovrebbe recuperare il prossimo 16 novembre: è il primo rinvio di questa stagione di National League.

 
Condividi