È festa attorno a Zwerger dopo il punto d'apertura
È festa attorno a Zwerger dopo il punto d'apertura (Keystone)
Ambrì Piotta
2
Ginevra-Servette
0
  • 25' Zwerger
  • 51' Kneubuehler
Tabellino Risultati e classifiche

L’Ambrì si rialza e ferma il volo delle Aquile

Alla Valascia i biancoblù mostrano tutt’altro volto rispetto a sabato, piegando il Ginevra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Chiamato a risollevarsi dal rovinoso scivolone di sabato a Rapperswil, l’Ambrì è riuscito appieno nella sua missione. In una Valascia avvolta dalla neve, i biancoblù hanno superato un ostacolo che alla vigilia si annunciava davvero ostico, quel Servette reduce da quattro successi consecutivi nonché squadra più in forma del campionato. Il 2-0 odierno conferma dunque lo speciale feeling con le Aquile, abbattute per la terza volta in altrettanti impegni stagionali.  

I significativi correttivi apportati da coach Cereda a livello di line-up, in cui hanno ritrovato posto Kneubuehler e Joël Neuenschwander (a scapito di Rohrbach e Horansky), si sono da subito rivelati paganti. Nei primi 20’ i padroni di casa hanno difatti limitato al minimo i pericoli dalle parti di Ciaccio, senza però a loro volta essere capaci di pungere offensivamente. Questo anche nel periodo di superiorità numerica successivo alla penalità di partita inflitta a Tömmernes, reo di aver spinto Trisconi (non più rientrato sul ghiaccio) contro la balaustra in maniera pericolosa.

L’equilibrio si è così protratto fino al 24'25", quando una deviazione di Völlmin su centro di Zwerger ha consentito ai leventinesi di portarsi avanti. E il margine, dopo due tempi, avrebbe potuto essere pure più ampio, se di lì a qualche minuto la traversa non avesse negato a Dal Pian la gioia del raddoppio. Poco male, perché nel concitato terzo conclusivo il delicato tocco di Kneubuehler, così come la pulizia di Ciaccio, hanno blindato un risultato prestigioso, che farà sicuramente morale.

 
 
 
 
Condividi