Il gol dell'1-0 rossocrociato
Il gol dell'1-0 rossocrociato (EQ images)

La Svizzera concede il bis contro la Russia

Nella rivincita di Bienne decisivi Suter, Hollenstein e Hiller

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo scarto è di nuovo stato ridotto, ma la prestazione di livello assai più alto. La Svizzera continua a mostrare progressi incoraggianti in questa fase di preparazione ai Mondiali e dopo aver sconfitto la Russia ieri sera a Friborgo si è ripetuta oggi a Bienne. In un match giocato a buon ritmo e caratterizzato dalle tante occasioni (un palo per parte), la selezione di coach Fischer l'ha spuntata per 2-0 grazie allo shutout di fronte al proprio pubblico di Hiller, protetto discretamente dalla difesa, e ai gol nel primo tempo di Suter e a porta vuota di Hollenstein.

La squadra di Bratash ha iniziato fortssimo il match, mettendo subito grande pressione sulla porta rossocrociata e cogliendo un ferro con Shalunov nei primi minuti. Scampato il pericolo la Svizzera è venuta fuori dal suo guscio con personalità e dopo aver mancato una tripla occasione è passata a condurre al 9'02" grazie alla premiata ditta Malgin-Suter.

Il match è rimasto vivo e le occasioni su ambo i lati non sono mancate, con Hiller e Sorokin a dire sempre di no. In avvio di terzo periodo la Russia è andata vicinissima al pari in powerplay, mentre i rossocrociati hanno sfiorato il raddoppio in mischia e con il palo di Praplan. Il punteggio è però rimasto inchiodato sull'1-0 fino all'ultimo minuto, quando gli ospiti hanno tolto il portiere e Hollenstein ha chiuso definitivamente i conti.

 
 
 
Condividi