Klasen ha segnato il gol della vittoria
Klasen ha segnato il gol della vittoria (Ti-Press)
Lugano
2
Davos
1
  • 16' Lammer
  • 41' Klasen
  • 27' Jung
Tabellino Risultati e classifiche

Lugano, il sesto tentativo è quello buono

I bianconeri tornano a battere il Davos dopo cinque sconfitte consecutive

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo cinque sconfitte consecutive, rimediate nel giro di poco meno di un anno, il Lugano è riuscito a battere nuovamente il Davos. Alla Cornèr Arena i bianconeri si sono imposti per 2-1, vendicando così il 5-1 incassato contro i grigionesi ieri sera alla Vaillant Arena. Ciò che più conta però è che con il successo odierno l'HCL si è riportato al nono posto in classifica con due punti di ritardo dalle due squadre appena al di sopra della linea, ovvero il Langnau settimo ed il Berna ottavo.

Il Lugano (con Vauclair al rientro dopo l'infortunio e Schlegel e Chorney preferiti a Zurkirchen e Postma) si è sicuramente complicato la vita chiudendo il primo tempo in vantaggio solo per 1-0. Sono infatti state diverse le occasioni da rete che i bianconeri non hanno sfruttato a dovere. L'unico a riuscire ad infilare il disco nella gabbia difesa da Van Pottelberghe è stato Lammer, che al al 15'20" ha ribadito in rete un disco non trattenuto dal portiere grigionese dopo una conclusione di Suri. Ad inizio ripresa Klasen ha scheggiato la traversa con un bel "polsino" per quella che è stata l'ultima fiammata nel secondo tempo di un HCL andato poi spegnendosi, mentre il Davos ha cominciato ad aumentare la sua pressione su Schlegel, capitolato al 26'24" su un tiro di Jung.

Una magia di Klasen, autore del 2-1 dopo soli 51" dall'inizio del terzo tempo, ha nuovamente cambiato le coordinate del confronto, riaccendendo un Lugano che però ha ricominciato anche a sprecare troppe occasioni da gol, in particolare con McIntyre e Bertaggia, fermati miracolosamente da Van Pottelberghe a due minuti dalla fine. Stringendo i denti in inferiorità negli ultimi istanti di gioco i bianconeri sono riusciti a portare a casa tre meritati e pesanti punti.

 
 
 
Condividi