L'1-1 di Cody Almond
L'1-1 di Cody Almond (Keystone)

Lugano lento e (giustamente) battuto

I bianconeri sconfitti per la prima volta alla Resega

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un Lugano lento e apatico ha perso 5-2 in casa contro il Ginevra nell'ottava giornata di National League A. Nonostante l'inserimento in formazione di entrambi i difensori stranieri Daniel Sondell e Ryan Wilson (Patrik Zackrisson straniero in sovrannumero) i bianconeri hanno pagato a caro prezzo la mancanza di aggressività in difesa e un Daniel Manzato ancora lontano dalla forma migliore.

La squadra di Shedden ha aperto le marcature all'11'17" grazie ad una bella discesa di Damien Brunner (capitano di serata), che ha poi servito l'accorrente Dario Bürgler che ha spedito il disco in rete. Il gol ha illuso i tifosi bianconeri, perché le due marcature di Cody Almond (14'54") e di Jim Slater (15'03") hanno capovolto il risultato in 9 secondi e cambiato di fatto le sorti dell'incontro.

La squadra di McSorley a quel punto ha iniziato a spingere, aggredendo i ticinesi in ogni occasione e trovando altre due reti con Jeremy Wick (21'24") e Kevin Romy (30'10"). Negli ultimi 20 minuti di gioco il Lugano ha poi provato a riportarsi sotto, trovando la seconda rete con Bürgler (44'05", 5o gol stagionale) in powerplay. Il Ginevra ha però rimesso definitivamente le cose a posto soli 30 secondi più tardi con Nick Spaling (44'35"), arrivato tutto solo davanti a Manzato.

 
Condividi