La priorità dello spagnolo è non cadere di nuovo
La priorità dello spagnolo è non cadere di nuovo (rsi.ch)

"Ho sofferto molto, mi fa male dappertutto"

Il ritorno in pista di Jorge Lorenzo non è stato per nulla facile

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Jorge Lorenzo è tornato. Dolorante, ma è tornato. A due mesi di distanza dalla brutta caduta di Assen, nella quale ha riportato la frattura di due vertebre, lo spagnolo è risalito in sella alla sua Honda per disputare le prime due sessioni di prove libere del GP di Gran Bretagna, chiuse in ultima e penultima posizione. "Oggi è stata dura - ha confessato il 32enne che vive a Lugano - perché la schiena non è ancora guarita al 100%. Ero pronto per salire sulla moto, ma non per andare forte. Ho sofferto molto, ho dolori dappertutto perché in questi mesi ho perso massa muscolare e non sono più abituato a stare in pista".

La mia priorità è non cadere, un'altra caduta sarebbe un disastro perché potrebbe significare una nuova lesione alla schiena Jorge Lorenzo

"L'obiettivo di questo weekend non è fare punti, ma progredire e ritrovare il ritmo. Devo superare un brutto momento, per un pilota che ha vinto tanto come me non è mai facile stare nelle ultime posizioni. Devo stare calmo e guardare avanti", ha concluso Lorenzo.

 
 
Condividi