Primo trionfo nella classe regina per El Diablo
Primo trionfo nella classe regina per El Diablo (Keystone)
1. Marc Marquez
0:41:52.830
2. Pol Espargaro
+0:00:04.859
3. Enea Bastianini
+0:00:12.013
Classifiche

Quartararo campione del mondo della MotoGP

Marquez vince la gara e la caduta di Bagnaia consegna il titolo al francese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nel giorno dell'ultima gara di Valentino Rossi sull'asfalto tricolore, il GP dell'Emilia Romagna ha incoronato Fabio Quartararo come nuovo campione del mondo. Dal canto suo Marc Marquez, che ha approfittato di una caduta di Francesco Bagnaia a 5 giri dal termine, ha vinto il gran premio di Misano. Il francese, dopo la controprestazione delle qualifiche, ha disputato una grandissima gara, terminando al 4o posto, riuscendo a recuperare ben 11 posizioni. El Diablo è così diventato il primo pilota francese a vincere il titolo nella classe regina. Il Dottore, dopo essere partito dall'ultima casella ha concluso la gara al 10o posto, onorando così il folto pubblico giunto ad omaggiarlo.

Nella classe di mezzo si è imposto il britannico Sam Lowes, ma il colpaccio di giornata l'ha piazzato Remy Gardner. L'australiano, settimo al traguardo, ha sfruttato al meglio la caduta di Raul Fernandez, suo diretto rivale nella lotta per il titolo, raddoppiando il proprio vantaggio in vetta alla generale da 9 a 18 punti. E pensare che le cose sarebbero potute andare esattamente all'opposto, in quanto l'iberico è finito a terra, a dieci giri dal termine, proprio quando era in testa alla gara e Gardner era appena stato penalizzato con una long lap penalty per un contatto col thailandese Somkiat Chantra. L'elvetico Thomas Lüthi, 14o alla fine, si è messo in tasca solo un paio di punticini.

Nella Moto3 a salire sul gradino più alto del podio, davanti al pubblico di casa, è stato l'italiano Dennis Foggia, seguito da Jaume Masia e dal leader del Mondiale Pedro Acosta. Il pilota del Team Leopard, con il successo odierno, si trova ora a 21 punti dallo spagnolo della KTM nella lotta per il titolo.

 

 

 
Condividi