Nuoto

“Son tranquillo ma inizio già a visualizzare le gare di Parigi”

Noè Ponti svela il suo programma per arrivare pronto alle Olimpiadi

  • 14 aprile, 10:06
  • 14 aprile, 10:10
  • SPORT
Noè Ponti

A caccia di una medaglia sotto la Torre Eiffel

  • Keystone

La febbre non è ancora così alta, ma all’appuntamento con i Giochi di Parigi 2024 mancano ormai solo poco più di 3 mesi. “Non vedo l’ora, sono gasato!”, ha dichiarato al sol pensiero di una seconda rassegna a cinque cerchi Noè Ponti, impegnato ieri nei Campionati Svizzeri a squadre in vasca corta di Sursee. “Son tranquillo per ora... son tranquillo - ha poi continuato il 22enne locarnese - però inizio già a visualizzarmi tutte le gare, quindi forse in realtà devo calmarmi un po’! Sarà bello, sarà davvero una bella esperienza”.

Negli ultimi anni ho avuto alti e bassi, soprattutto dai Mondiali di Fukuoka ho imparato molto

Ponti ha poi svelato quello che sarà il suo programma di avvicinamento alle Olimpiadi, a cominciare dall’imminente campo di allenamento di una ventina di giorni a Lanzarote. “Penso che nelle prime 2 settimane farò soprattutto un lavoro aerobico per garantirmi la base che mi possa permettere di arrivare bene a Parigi - ha spiegato Ponti - poi a inizio giugno sarò alla tappa di Monaco del Mare Nostrum e infine ho scelto di andare agli Europei di Belgrado e non al Sette Colli di Roma. La gara in Serbia, dove farò solo i 100m delfino perché sarebbe troppo duro gareggiare per 7 giorni, sarà l’ultimo test prima dei Giochi”.

Andiamo a Lanzarote perché a Tenero tolgono il pallone... e perché al caldo si sta sempre bene

Il servizio sulle prossime tappe di Noè Ponti (Sportsera 13.04.2024)

RSI Nuoto 13.04.2024, 23:16

CS a squadre in vasca corta Sursee, l’intervista a Noè Ponti (13.04.2024)

RSI Nuoto 13.04.2024, 17:29

  • Ponti
  • Noè Ponti
  • Olimpiadi
  • Campionati Svizzeri a squadre in vasca corta

Correlati

Ti potrebbe interessare