È pronto per ripartire
È pronto per ripartire (rsi.ch)

"Ho imparato a ricavare degli spazi per me"

Marco Odermatt guarda alla nuova stagione con l'intenzione di ripetersi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si dice che vincere è difficile, ma che ripetersi lo è ancora di più. E allora, dopo un'annata che lo ha visto imporsi ovunque e comunque, cosa potrà fare di meglio Marco Odermatt nella prossima stagione? "Cercherò semplicemente di ripetermi - ha risposto il diretto interessato - Sarà un inverno ancor più impegnativo, le gare aumentano e forse bisognerà fare delle scelte, ma affronterò il tutto dando il mio meglio". Senza, in ogni caso, accontentarsi: "Tra la generale e un oro mondiale scelgo... entrambi! Ho sempre detto che il principale Globo di Cristallo è il massimo riconoscimento per uno sciatore, ma è pure vero che quello che ad oggi manca è il titolo di campione iridato".

Ero presente per l'addio di Federer alla Laver Cup. È stato un momento triste ma molto speciale, non nascondo che sono scoppiato a piangere

La sua popolarità non è sicuramente paragonabile a quella di King Roger, ma nell'ultimo inverno lo status sportivo del fenomeno nidvaldese è inevitabilmente cambiato. "La mia popolarità è aumentata, non c'è dubbio. Ad inizio primavera mi sono detto 'sarà dura', poi però con l'inizio dell'estate l'interesse attorno allo sci alpino è diminuito e tutto quanto è tornato nella norma. Non posso dire che sia stata un'estate tranquilla, ma ho cercato di trascorrere il tempo nel modo più sereno possibile. Cosa ho imparato? A dire ogni tanto di no. Per me è difficile, perché mi piace accontentare tutti, però bisogna sapersi gestire. Tra appuntamenti imprescindibili ed allenamenti duri, bisogna sapere anche ritagliarsi degli spazi per sé".

 
Condividi