Con la solita grinta
Con la solita grinta (Keystone)

"Senza pressione è tutto molto più rilassante"

Marcel Hirscher si è goduto la Streif da apripista, ma non tornerà nel Circo Bianco

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Niente Kriechmayr, Mayer o Hemetsberger. È stato Marcel Hirscher a prendersi le prima pagine dei quotidiani alla vigilia della discesa di Kitzbühel. E, dopo i risultati degli austriaci nella prima gara sulla Streif, c'è da credere che nei prossimi giorni i giornali dedicheranno spazio ancora al fenomeno di Annaberg. Apripista negli allenamenti e pure oggi, l'otto volte vincitore del Globo di Cristallo si è poi concesso ai media, che lo hanno interrogato su un possibile ritorno nel Circo Bianco. "Mi manca lo sci, è uno sport che amo, ma ora per me è un puro e semplice divertimento. Quando bisogna essere performanti infatti tutto cambia, perché sei sotto ai riflettori e sempre sotto giudizio", ha detto il 32enne.

È stata un'esperienza fantastica Marcel Hirscher

Nonostante le 67 vittorie in Coppa del Mondo e uno status da sportivo numero uno in Patria, Hirscher non aveva mai gareggiato sulla storica pista: "Farlo in questo modo, senza pressione e senza confronto con il cronometro, è qualcosa di fantastico. Mi piacerebbe sciare così ogni weekend: è come guidare una moto da Grand Prix su un super circuito. Ringrazio il club di Kitzbühel per avere reso tutto ciò possibile". Hirscher nel frattempo si sta impegnando a lanciare una nuova marca di sci, che aveva ai piedi sullla Streif.

 

 

Condividi