Viaggio nel mondo dell'automobile

Status simbol, oggetto di culto, o semplice mezzo di trasporto. L'automobile assume nella nostra società ruoli molto diversi. Una presenza sfaccettata ma costante quella delle quattro ruote, frutto di una lunga evoluzione nel corso degli anni.

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'invenzione dell'automobile si colloca alla fine dell'Ottocento, ma è nel Novecento che comincia a diffondersi nella società. Dal momento della sua nascita, l'industria automobilistica è stata in costante evoluzione e ha condizionato in modo sensibile l'economia, le abitudini generazionali e tutta la società.

Automobilismo, che passione!

Automobilismo, che passione!

Il saltamartino, 25 febbraio 1970

Fondato negli anni Cinquanta e intitolato a Giovanni Agnelli, il Museo Nazionale dell'Automobile di Torino è tra i più importanti e antichi musei del settore. Nel 1970 il Gruppo Ticino Veicoli d'Epoca si è recato a Torino per visitarlo.

Il museo dell'automobile di Torino

Il museo dell'automobile di Torino

Amichevolmente, 10 maggio 1970

L'invenzione dell'automobile ha rivoluzionato il secolo scorso, portando conseguenze da un profilo psicologico, tecnico ed ecologico. L'auto ha introdotto un nuovo sistema di mobilità, che per la prima volta diventa individuale, assurgendo a simbolo del nuovo modello di sviluppo basato sui consumi.

Oggi viene definita auto d'epoca una vettura uscita dal concessionario prima del 1990, che si trova ancora in buone condizioni. Sono pezzi da collezione, veicoli che incarnano lo spirito dell'epoca che li ha creati. Per molti appassionati il fascino delle auto d'epoca sta soprattutto nel restauro e nella condivisione di questa passione attraverso esposizioni e raduni. 

Auto d'epoca in mostra a Lugano

Auto d'epoca in mostra a Lugano

Il Quotidiano, 21 settembre 1987

Il Salone dell'Automobile di Ginevra riunisce addetti ai lavori e appassionati del settore da tutto il mondo fin dal 1905. Ogni edizione è stata contraddistinta da novità e curiosità del mondo automobilistico.

 
 

Con la diffusione capillare delle automobili, si è moltiplicato il numero di furti delle quattro ruote. Attraverso questo filmato, realizzato in collaborazione con la Polizia Cantonale, si voleva sensibilizzare il pubblico su questa tematica.

 
Condividi