Arrosto di vitello al miele, frutta secca e carciofi

Ingredienti per 4 persone

1 punta di vitello aperta da circa 1.2 kg

6 carciofi

60 g di frutta secca a piacere anche mista (albicocche secche, uva sultanina, noci e mirtilli rossi)

1 scalogno

1 mazzetto di timo

50 g di pancetta a dadini

2 cucchiai di miele

0,5 dl di aceto di mele

Brodo di carne

Olio extravergine di oliva

Sale

Pepe

 

Sbollentare per 15 secondi la frutta secca in un pentolino con 5 dl di acqua, scolarli e tenerli da parte. In questo modo, risulterà più morbida all’interno dell’arrosto.

Soffriggere lo scalogno in una padella antiaderente con un goccio di olio e la pancetta. Aggiungere quindi 2 carciofi precedentemente mondati e affettati sottilmente, le foglie di timo e la frutta secca, quindi salare, pepare e cuocere il tutto per 15/20 minuti sino a quando i carciofi risulteranno morbidi, aggiungendo un poco di acqua se necessario. A cottura ultimata lasciare raffreddare.

In una pentola portare a bollore acqua salata e lessare il resto dei carciofi mondati e tagliati a spicchi sino a quando risulteranno ben cotti.

Trasferire la punta di vitello sul piano di lavoro, stendere la farcia sulla superficie della carne, salare e pelare, quindi arrotolare e legare a mo’ di classico arrosto con qualche giro di spago.

Scaldare una padella antiaderente sufficientemente grande con un goccio di olio extravergine di oliva e rosolarvi l’arrosto fino a doratura. Trasferire l’arrosto in una teglia da forno, pennellarla con il miele, sfumare il fondo di cottura della carne con l’aceto e trasferire il tutto nella teglia. Cuocere in forno preriscaldato a 160ºC per 1 ora e 30 minuti. Durante la cottura, rigirare l’arrosto più volte, aggiungendo altro brodo se necessario.

A cottura ultimata trasferire il fondo di cottura in un pentolino, aggiustare di sale e pepe, quindi addensarla aggiungendo fecola di mais stemperata in un poco di acqua fredda, quindi cuocere il tutto sino ad ottenere una salsa cremosa.

In una padella antiaderente ripassare velocemente i carciofi precedentemente lessati con uno o due cucchiai di fondo di cottura della carne.

Servire l’arrosto a fette non troppo sottili generosamente nappate di salsa e accompagnare il tutto con i carciofi spadellati.