CHsecondi

Capuns engadinesi

  • Inverno
  • Pranzo
  • Cena
capuns
  • Rennis Patrizia
Di: Valmiro Pasini

Per preparare i capuns engadinesi:

  1. Versare 300 g di farina in una bacinella. Aggiungere sale quanto basta; 3 uova intere e 2 dl di latte. Mescolare il tutto fino ad ottenere una massa omogenea che verrà lasciata riposare per almeno ½ ora.

  2. Tagliare molto finemente 40 g di cipolla e farla dorare in una padella con un poco di olio.
    Tagliare a dadini 40 g di pancetta magra, 40 g di carne secca grigionese e 40 g di salsiz. Far rosolare i salumi in una padella e poi toglierli dal calore e lasciarli raffreddare.

  3. Unire i salumi rosolati e raffreddati, alla massa precedentemente preparata. Unire al tutto 20 g di erba cipollina tritata, 20 g di prezzemolo tritato, 20 g di rosmarino tritato. Lavare le foglie di 1kg di coste e sbianchirle in acqua bollente salata. Conservare la pentola con l’acqua di cottura.

  4. Una volta sbollentate, stendere le foglie su di un panno asciutto. Aiutandosi con un cucchiaio, mettere un po’ di massa al centro di ogni foglia di costa e chiudere in modo da formare dei piccoli cannelloni. Per evitare che i cannelloni si aprano in cottura, fermarli con uno stuzzicadenti. Far bollire i capuns per 15 minuti nell’acqua di cottura delle foglie delle coste.

  5. In una padella, far scaldare 3 dl di panna. Scolare i capuns e finire la cottura nella panna. Aggiungere 60 g di Grana Padano e far gratinare in forno per qualche minuto.
    Tagliare a striscioline qualche fetta di carnesecca grigionese e spargerla sopra i capuns gratinati.

Sapori grigionesi

RSI Cuochi d'artificio 04.12.2015, 17:55

Ricette in breve 04.12.15

RSI Cuochi d'artificio 07.12.2015, 10:29

Correlati