“J.S. Bach: Brandenburg Concertos 1-6“

di Luisa Sclocchis

DVD, pubblicato dall’etichetta EuroArts lo scorso 8 aprile, “J.S. Bach: Brandenburg Concertos 1-6“, Claudio Abbado, concertatore, Orchestra Mozart, Giuliano Carmignola, violino principale

Risale al 21 aprile 2007 la registrazione al Teatro Municipale "Romolo Valli" di Reggio Emilia dei Concerti brandeburghesi di Bach eseguiti in tutta la loro delicata bellezz a, sotto la guida di Claudio Abbado, dallo specialissimo ensemble da lui fondato qualche anno prima a Bologna. Era il novembre 2004, infatti, quando nella scena orchestrale internazionale è apparsa una nuova creatura “abbadiana”, l’Orchestra Mozart, ultima di diversi acclamati ensemble che a lui devono la paternità, come Chamber Orchestra of Europe e Mahler Chamber Orchestra. A comporre l’OM, giovani e talentuosi strumentisti alle soglie di una carriera di prim'ordine insieme ad affermati musicisti provenienti dal panorama musicale internazionale, solisti, professori d’orchestra e cameristi. Nel caso di questa registrazione, pubblicata lo scorso 8 aprile dall’etichetta EuroArts, tra i protagonisti nomi come Danusha Waskiewicz, Alois Posch, Jacques Zoon, Michaela Petri, Ottavio Dantone, Mario Brunello, Alessio Allegrini, Jonathan Williams e Reinhold Friedrich. Ancora una volta a costituire un ensemble da Abbado selezionato personalmente secondo il suo gradimento alcuni dei più accreditati interpreti, in questo caso specialisti anche della musica antica e barocca. I Concerti brandeburghesi, capolavoro del repertorio barocco ed espressione della maestria compositiva bachiana, dando voce alla gamma di strumenti in auge nel periodo, rappresentano ancora oggi una pietra miliare nella storia della musica e raggiungono, nella lettura affidata a Claudio Abbado, al violinista Giuliano Carmignola e all’Orchestra Mozart, incredibile vivacità espressiva, omogeneità e brillantezza del suono.