"Eremìa" di Ettore Castagna, Alfa Music

di Valerio Corzani

“Eremìa” in greco classico vuol dire Solitudine. È un certo tipo di solitudine, quella della meditazione, dello sguardo interiore. È anche la porta d’entrata del nuovo album dii Ettore Castagna: undici canzoni, tre testi in greco, otto in vari dialetti calabresi. Il suono è prevalentemente acustico, definito da una quanti di strumenti di diversa estrazione e da compagni d’avventura che arrivano da molti angoli del pianeta: Italia, Usa, India, Marocco, Iran.