"Temas de recuerdos" di Stefano Grondona, Stradivarius (dettaglio di copertina) (stradivarius.com)

La Recensione

di Anna Menichetti

Da lunedì 17 a venerdì 21 gennaio 2022

Lunedì 17 gennaioSchumann, Kreisleriana; Chopin, Sonata op. 58, Mariangela

Si inizia la settimana con una particolare associazione: Schumann e Chopin. Mariangela Vacatello, pianista di straordinaria versatilità con impegni in campo classico e contemporaneo, offre una lettura sentita e moderna di due pagine del Romanticismo mitteleuropeo decisamente uniche. A partire dai Kreisleriana op. 16 di Schumann, del 1838 – pagine visionarie e complesse sotto il profilo del contenuto e dell’espressione sempre tesa e tecnicamente iper-articolata – e la Sonata op.58 di Chopin del 1844, altro abisso profondo della scrittura del tempo. Ambedue i brani navigano a vista sulla forma e sulla formula dell’ampiezza compositiva e dei criteri di “frantumazione” tanto cari al Romanticismo tedesco.  E in ambedue, il respiro e l’interpretazione sono elementi di forte valenza ermeneutica.

Martedì 18 gennaio Ensemble Marȃghȋ, Sound from the Saray (Ed. Felmay)

Manoscritto emigrato da Costantinopoli a Parigi, dove è attualmente conservato, grazie alla cura di Wojciech Bobowski, alias Ali Ufukǐ Bey (1610-1675), dragomanno polacco che seppe trasportare in terra d’Europa i misteri e le meraviglie di un mondo nel quale visse e operò anche come musicista presso il seray (Palazzo) ottomano. Da tale nome (saray o anche seray), il titolo del CD, che contempla “suoni e arte musicale” presso la Corte del XVII secolo a Costantinopoli con l’interpretazione dell’eccellente Ensemble Marȃghȋ composto da Francesco Clera, Giovanni Tufano e Giovanni De Zorzi: musicisti di formazione araba, attualmente i maggiori esperti in Italia in tale campo.

Mercoledì 19 gennaio Gabriele Stera, Dorso Mondo (Ed. Squilibri)

Dorso Mondo è un omaggio potente e sconvolgente alla poesia con musica di arte contemporanea. Stera, triestino di stanza a Parigi, incide questo suo ultimo lavoro con l’artista visiva Martina Stella, la violinista e drammaturga Franziska Baur e il musicista Jérémy Zaouati. Come sempre la casa editrice Squilibri offre squarci inaspettati di culture “altre” e convoglia all’interno dell’unicità del suono ogni manifestazione artistica di qualità: “Perché la poesia non si scrive ma si compone, trattandosi di un’arte che abita la voce e ne cavalca le onde”. CD elettrico, in senso visivo, che si esprime attraverso i giochi di parole, le assonanze consonantiche, gli scivolamenti intellettuali per tendere la voce, e dunque la poesia, verso tutto ciò che è suono.

Giovedì 20 gennaioStefano Grondona, Temas de recuerdos (Ed. Stradivarius)

La magica tecnica chitarristica di Stefano Grondona ci trasporta verso le infinite sonorità di cultura ispanica con una nota di nostalgica malinconia che, anche nei brani di effervescente ritmica, accompagna memoria e sensazioni: e non è errato il titolo di Temas de Recuerdos. Il volo che si propone l’interprete è alto e di straordinaria ampiezza: si avvicendano Jaume Pahissa, Federico Moreno Torroba, De Falla, Ponce, Albéniz e nomi meno frequentati della grande storia della musica spagnola come Rogelio Villar e Miguel Llobet. Il tutto eseguito su sei diverse chitarre di Antonio de Torres costruite fra il 1860 e il 1888, una Santos Hernández del 1927 e una Domingo Esteso del 1934 che conferiscono alla registrazione un suono assolutamente unico.

Venerdì 21 gennaio W.A. Mozart, Sonate per pianoforte a quattro mani, Schiavo-Marchegiani (Ed. Decca)

Lo splendido repertorio per tastiera a quattro mani ha una lunga storia e una importanza didattica ed estetica di grandissimo valore. Marco Schiavo e Sergio Marchegiani, che intraprendono con questo CD l’incisione completa del repertorio di Mozart per tale formazione, ci propongono alcuni gioielli che possiamo immaginare con quanto amore e divertimento l’autore volle e seppe scrivere! Sono presenti nella registrazione le Sonate K 19d, K 358, K 381, K521. Periodi diversi, dunque, in una alternanza di raffinate visioni e di espressioni maturate nel breve tempo della vita di un musicista che ancora ci stupisce, ci sorprende e ci commuove.

 
Ora in onda Prima fila - Concerto Coro RSI (r) In onda dalle 20:30
Brani Brani in onda Shuffle Set - The Magpies Ore 19:57