Alessandro Mendini, il designer dell’immaginazione

di Romano Giuffrida

In ricordo dell'architetto Alessandro Mendini, spentosi lunedì 18 febbraio a 87 anni, tornano disponibili le tre conversazioni con Romano Giuffrida realizzate nel dicembre 2014.

Architetto, designer, teorico e artista: queste le diverse definizioni che possono essere adottate per Alessandro Mendini, uno dei principali rinnovatori del design italiano tra gli anni Settanta e Ottanta del Novecento. Nato a Milano nel 1931, l’architetto Mendini iniziò la propria attività progettuale nello Studio Nizzoli associati per poi dedicarsi, nel corso degli anni Settanta al lavoro di critica e di ricerca teorica in ambito architettonico, dirigendo le principali riviste italiane di architettura: Domus, Casabella e Modo. È attraverso queste riviste che Mendini ha proposto al mondo degli architetti e dei designer quelle importanti riflessioni di carattere teorico che furono alla base dell’affermazione a livello internazionale del design italiano nell’ultimo scorcio della seconda metà del XX secolo. Moltissimi i riconoscimenti internazionali alla sua attività: Mendini, infatti, nel corso del tempo, è stato nominato membro onorario della Bezalel Academy of Arts and Design di Gerusalemme, è professore onorario alla Accademic Council of Guangzhou Academy of fine Arts in Cina. Nel 1979 e nel 1981 gli è poi stato attribuito il Compasso d'oro per il design. Tra gli altri riconoscimenti, possiamo ricordare che Mendini è Chevalier des Arts et des Lettres in Francia, che ha ricevuto l'onorificenza dell' Architectural League di New York e la Laurea Honoris Causa al Politecnico di Milano e all' Ecole normale supérieure de Cachan in Francia. Negli anni scorsi, l’architetto Mendini è stato inoltre professore di design alla Hochschule für Angewandte Kunst a Vienna. Oggi suoi lavori si trovano in vari musei e collezioni private. Nel 1989 ha aperto assieme al fratello, architetto Francesco, l'Atelier Mendini a Milano, formato da circa quindici architetti, grafici e designer con una sezione per l'attività di ricerca e sperimentale nel campo del progetto e dei materiali. Al microfono di Romano Giuffrida, l’architetto Mendini, partendo dai ricordi dell’infanzia e della giovinezza, ha raccontato il percorso della sua progettualità: spesso irriverente, sempre ironica e, comunque, mai rispettosa delle accademie.
 
Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Foreword - Walter Smith III & Matthew Stevens Ore 1:38