"Critica della ragione razzista" di Alberto Burgio; DeriveApprodi (dettaglio copertina) (deriveapprodi.com)

Il razzismo, malattia della modernità

di Sabrina Faller

È sul recente saggio "Critica della ragione razzista" (edizioni DeriveApprodi), di Alberto Burgio, professore ordinario di Storia della Filosofia all’Università di Bologna, che ci soffermiamo oggi in compagnia del suo autore. Il titolo di sapore kantiano prelude a un’approfondita trattazione di alcuni aspetti cruciali di quel fenomeno e momento storico che chiamiamo Illuminismo, individuando in quello snodo la nascita delle teorie razziste a giustificazione di fenomeni inconciliabili con la morale europea come il colonialismo e la tratta degli schiavi. Si tratta di "un lavoro fondamentale di uno dei più importanti studiosi italiani del razzismo; un volume prezioso, che merita di essere letto con attenzione da chi voglia avere del razzismo una conoscenza approfondita circa i fondamenti, i presupposti e le condizioni storiche determinate che lo hanno generato, che continuano a renderlo possibile e a conservarlo, purtroppo, in ottima salute" (Armando Lancellotti).

Ora in onda Notiziario In onda dalle 6:30
Brani Brani in onda Chega de Saudade - Lyambiko Ore 6:36