Isrraele.jpg
Laser

Israele al bivio

Con Danny Orbach, Roberto Arbib, Meron Rapoport e Paola Caridi

  • Keystone
  • 28.9.2023
  • 24 min
Disponibile su
Scarica
  • Scienze umane e sociali
Di: Riccardo Michelucci

Nei suoi 75 anni di storia lo Stato di Israele non aveva mai vissuto una crisi politica come questa. Le manifestazioni di protesta si sono susseguite ogni sabato, dal gennaio scorso, nel tentativo di bloccare la riforma della giustizia voluta dal governo di Benjamin Netanyahu che intende delegittimare la Corte Suprema e consegnare, di fatto, il sistema giudiziario nelle mani dell’esecutivo. Una misura che molti israeliani considerano profondamente antidemocratica. Alla fine di luglio la Knesset, il parlamento di Israele, ha approvato la prima parte della riforma senza curarsi delle imponenti proteste di piazza che hanno bloccato Tel Aviv, Gerusalemme e il resto del Paese, coinvolgendo centinaia di migliaia di persone di ogni età, estrazione sociale e provenienza politica.

Cosa accadrà d’ora in avanti, considerando che la protesta è destinata a proseguire? E quali cambiamenti sono all’orizzonte per lo Stato di Israele? A Tel Aviv ne abbiamo parlato con lo storico israeliano Danny Orbach, con il rabbino Roberto Arbib e con i giornalisti Meron Rapoport e Paola Caridi.

Scopri la serie

Correlati