La Cappella Sistina: luci e ombre del Coro papale

di Paolo Borgonovo e Giovanni Conti

Il “Coro della Cappella Musicale Pontificia Sistina”, così recita la dicitura ufficiale odierna, ma per brevità lo si chiama da quasi seicento anni con lo stesso nome del luogo quanto mai esclusivo in cui si esibisce: la “Cappella Sistina”. Ha tuttora il compito di provvedere musica per le funzioni papali nella Cappella stessa o nelle altre chiese romane in cui il papa celebri messa. Ma nel periodo di massimo splendore era la compagine vocale di riferimento di tutta la cristianità, il modello al quale ispirarsi. I migliori musicisti sognavano di farne parte, i principali compositori d’avanguardia le dedicavano i loro prodotti migliori, e alcuni di loro ne furono membri o direttori – e parliamo di personaggi che in vita erano delle vere rockstar, non meno famosi di artisti loro contemporanei come Leonardo o Michelangiolo. Oggi Paolo Borgonovo e Giovanni Conti racconteranno passato e presente della Cappella Sistina con Walter Testolin, studioso di polifonia antica, e con Stefano Guadagnini, sopranista, cantore della Cappella stessa.