Edizione del 07.03.2019

Clima, qualcosa si muove… forse

I giovani per clima che hanno occupato le piazze, anche in Svizzera. Una nuova ministra dell’ambiente, la socialista Simonetta Sommaruga, che ne condivide l’impazienza. Di cose ne sono cambiate in questo 2019, nel dibattito sulla lotta ai cambiamenti climatici, dopo la clamorosa bocciatura della revisione della legge sul C02 lo scorso dicembre. La pressione dei giovani. La nuova ministra. Ma non solo. C’è anche il cambiamento di rotta annunciato dalla presidente del PLR svizzero Petra Gössi, che si è detta disposta a un compromesso più coraggioso e ha aperto un confronto interno al suo partito sul tema. Passi avanti si stanno facendo anche al Consiglio degli Stati dove la legge è al vaglio della commissione in vista dell’approdo in aula previsto in autunno, poche settimane prima delle elezioni del 20 ottobre prossimo.

E allora davvero qualcosa si sta muovendo? Che dire invece dell’offensiva dei Verdi che invece stanno prendendo di mira sempre più frontalmente il trasporto aereo? Ne parliamo con:

Veronica Bozzini, membra di “Suisse youth for climate”;

Rocco Cattaneo, consigliere nazionale PLR;

Marco Romano, consigliere nazionale PPD, presidente dell’Aspasi (Associazione dei passeggeri aerei della Svizzera italiana);

Adèle Thorens, consigliera nazionale Verdi;

Intervista registrata ad Albert Rösti, presidente UDC

 

Modem su Rete Uno alle 8.20, in replica su Rete Due alle 19.25. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay

Champions League: PSG - Real Madrid

Seguici con