In guerra, vita sospesa (Getty Images)

Guerra. Ieri e oggi.

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La guerra in Ucraina e le sue immagini ci ricordano in parte, giorno dopo giorno, quello che fu la guerra in Siria, della quale potremmo forse dire che fu un laboratorio decisivo delle strategie militari e politiche di Vladimir Putin e della conferma che l’Occidente non le avrebbe veramente contrastate. Cercare parallelismi sarebbe fuorviante perché si tratta di due situazioni molto diverse. Intanto però in Siria, ad 11 anni dall’inizio del conflitto, la situazione resta catastrofica: un paese distrutto, diviso in tre, in parte ancora teatro di violenze armate, ancora sotto sanzioni che penalizzano la ricostruzione, con oltre 10 milioni di sfollati e di cui l’ONU a inizio anno ci ha ricordato che il 90% della popolazione vive in uno stato di povertà. Domani, daremo allora uno sguardo alla Siria, anche forse per ricordarci dove può condurre la guerra.

Con:

Lorenzo Trombetta, giornalista e analista a Beirut, esperto di Medio Oriente

Donatella Rovera, Amnesty international

Padre Ibrahim Alsabagh, parroco e vicario della comunità latina di Aleppo

Filippo Agostino, dell’antenna a Damasco dell’ONG italiana Avsi

Modem su Rete Uno alle 8.30, in replica su Rete Due alle 18.30. Ci trovate anche sul Podcast e sulle app: RSINews e RSIPlay