Il futuro della libera circolazione delle persone

Pareri a confronti sull'iniziativa per la limitazione in votazione il 27 settembre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Modem Evento è tornato sul territorio martedì 1. settembre alle 20.30 allo Spazio Officina di Chiasso per discutere dell'iniziativa per la limitazione, lanciata dall'Unione democratica di centro. Il prossimo 27 settembre alle urne si tratterà di decidere se porre fine alla libera circolazione delle persone con l'Unione Europea. Sono tanti gli interrogativi e tanti i condizionali. La certezza è che quanto è sul tavolo inciderà molto sul futuro dei rapporti fra Berna e Bruxelles, sempre delicati, come dimostrano le lunghe trattative sull'accordo quadro sulle questioni istituzionali che dovrebbe regolare a lungo termine le relazioni sull'asse Svizzera-UE.

In questo dibattito si sono confrontati favorevoli e contrari:

  • Marco Chiesa, consigliere agli Stati e presidente UDC nazionale;
  • Alex Farinelli, consigliere nazionale PLR;
  • Mauro Damiani, coordinatore Sezione Ticino dell'ASNI;
  • Martina Malacrida Nembrini, membro di direzione del PS;
  • Renato Ricciardi, segretario cantonale OCST;
  • Tamara Merlo, granconsigliera per il movimento "più donne".